LE SETTE FAMIGLIE OLFATTIVE

 

AGRUMATA

Per agrumati intendiamo gli oli essenziali ottenuti per estrazione dalle bucce di frutti quali bergamotto, limone, arancia, mandarino etc., combinati con prodotti a base di fiori d’arancio. In questo gruppo troviamo le principali Eau de Cologne usate sia dalle donne che dagli uomini.

Sotto famiglie olfattive appartenenti alla famiglia Agrumata:

Agrumata

Per agrumati intendiamo gli oli essenziali ottenuti per estrazione dalle bucce di frutti quali bergamotto, limone, arancia, mandarino etc., combinati con prodotti a base di fiori d’arancio. In questo gruppo troviamo le principali Eau de Cologne usate sia dalle donne che dagli uomini.

Agrumata Speziata

Ad accordi agrumati sono aggiunte note speziate quali pepe, noce moscata o cannella.

Agrumata Aromatica

La struttura agrumata è modificata dall’aggiunta di note aromatiche quali timo, maggiorana, rosmarino o menta.

Agrumata Floreale Chypre

Queste note rappresentano una nuova generazione di Acque di Colonia. La nota agrumata è ancora dominante ma è unita ad altre fresche ed estesa a note fiorite, in particolare gelsomino seguite da note legnose e muschiate.

Agrumata Legnosa

Ancora un accordo agrumato ma leggermente più leggero. La nota floreale è appena percettibile. La base legnosa e talcata è più dominante.

Agrumata Floreale Legnosa

All’accordo agrumato sono aggiunte blande note floreali e alcune legnose.

Agrumata Muschiata

Alla struttura agrumata viene aggiunto un forte carattere muschiato, che è immediatamente percepibile e note floreali e legnose. La nota muschiata è più affine ai musk sintetici piuttosto che a quelli di derivazione animale come il musk di Tonkino naturale.

FLOREALE

Fragranze con una singola nota fiorita o un bouquet floreale con temi prevalenti di gelsomino, rosa, mughetto, violetta, tuberosa, narciso, etc.

Sotto famiglie olfattive appartenenti alla famiglia Floreale:

Monofloreale

Usata quando si vuole esaltare una singola nota floreale. Rappresenta gli albori della profumeria moderna. Un tentativo di riprodurre la natura e i suoi aromi: rosa, gelsomino, violetta, lillà, mughetto.

Floreale Muschiata

Su un accordo floreale, la nota muschiata è subito evidente. Sono presenti anche note fruttate, legnose o aldeidiche.

Bouquet Floreale

Si ispira sempre alla natura, ma in associazione, come in un bouquet di fiori, con più note floreali. La composizione diventa più complessa, le materie prime diventano più numerose.

Floreale Aldeidica

E’ sempre un bouquet floreale che spesso si spinge su note animali, talcate, leggermente legnose. Le note di testa sono basate su note aldeidiche in associazione con note agrumate o note floreali.

Floreale Verde

Note fresche e soprattutto verdi, ovvero con una freschezza più incisiva, vengono aggiunte ad un bouquet floreale. L’odore di erba tagliata, tipico di questa famiglia, è generalmente conferito dalla presenza del galbano.

Floreale Fruttata Legnosa

Su di un bouquet dove le note legnose sono appena accennate, vengono aggiunte note fruttate di pesca, mela, prugna, albicocca…

Floreale Legnosa

La nota dominante floreale può essere violetta, gelsomino, mughetto o di altri fiori. Su di essa troviamo le note più diverse: agrumate o erbacee in particolare. Le note che seguono sono soprattutto legnose, talcate, vanigliate.

Floreale Marina

Un bouquet floreale classico è accompagnato nel suo librarsi da un insieme di note marine, piuttosto oceaniche.

Floreale Fruttata

A partire dal 1995 sono “fiorite” delle nuove note fruttate per la profumeria. E se il corpo floreale è ben presente e riconoscibile, le note fruttate sono chiaramente distinguibili. Esse sono l’albicocca, la fragola, il melone, il litchi, la pera, la mela…

FOUGÈRE

Questa denominazione di fantasia, che non ha la pretesa di aver alcuna relazione con l’odore della felce (fougère in francese), comprende un accordo generalmente ottenuto con note di lavanda, di legni, di muschio di quercia, di cumarine, di bergamotto, di geranio etc..

Sotto famiglie olfattive appartenenti alla famiglia Fougère:

Fougère

Questa denominazione di fantasia, che non ha la pretesa di aver alcuna relazione con l’odore della felce (fougère in francese), comprende un accordo generalmente ottenuto con note di lavanda, di legni, di muschio di quercia, di cumarine, di bergamotto, di geranio etc…

Fougère Ambrata Floreale

Da un insieme di note floreali sboccia un accordo fougère, supportato da una base di ambra e labdano.

Fougère Leggermente Ambrata

Questi fougère classici hanno uno sfondo ambrato la cui dolcezza è accentuata da note vanigliate.

Fougère Speziata

Sono fougère fondamentalmente classici caratterizzati dalla presenza di note floreali e soprattutto dall’aggiunta di note speziate come chiodo di garofano e pepe.

Fougère Aromatica

Certamente un fougère, ma associato ad un insieme agrumato ed erbaceo a base aromatica, con l’utilizzo di timo, artemisia, coriandolo, rosmarino, etc. e a volte qualche leggera nota speziata.

Fougère Fruttata

La base è un fougère classico. E’ abbinata alle note fruttate descritte per la sotto famiglia Floreale Fruttata.

CHYPRE

Il nome deriva dal profumo che François Coty creò nel 1917. Il successo di Chypre lo ha reso il capostipite di questa grande famiglia che raggruppa i profumi basati principalmente su accordi di muschio di quercia, cisto-labdano, patchouly, bergamotto etc.

Sotto famiglie olfattive appartenenti alla famiglia Chypre:

Chypre

Il nome deriva dal profumo che François Coty creò nel 1917. Il successo di Chypre lo ha reso il capostipite di questa grande famiglia che raggruppa i profumi basati principalmente su accordi di muschio di quercia, cisto-labdano, patchouly, bergamotto etc.

Chypre Fruttata

La nota Chypre fondamentale, ma più piena e esaltata da note fruttate quali pesca, prugna e frutti esotici.

Chypre Floreale Aldeidica

E’ il quadro floreale aldeidico adattato ad un Chypre Floreale piuttosto che semplicemente floreale.

Chypre Cuoiata

A una delle note Chypre precedenti sono aggiunte note di cuoio, affumicate, di legno bruciato, animali. Queste formulazioni sono a volte arrotondate da note fresche, spesso agrumate.

Chypre Aromatica

Chypre, spesso floreale (lavanda) e con note aromatiche dominanti: timo, artemisia, ginepro, coriandolo.

Chypre Verde

Un contrasto tra note di testa fresche e verdi (erba tagliata, foglie triturate) ed un fondo caldo.

Chypre Floreale

Alla nota Chypre sono aggiunte note floreali come mughetto, rosa, gelsomino.

LEGNOSA

Caratterizzato dalle note calde e opulenti come il sandalo ed il patchouly, a volte secche come il cedro ed il vetyver. La partenza è composta il più delle volte da note di lavanda ed agrumate.

Sotto famiglie olfattive appartenenti alla famiglia Legnosa:

Legnosa

Caratterizzato dalle note calde e opulenti come il sandalo ed il patchouly, a volte secche come il cedro ed il vetyver. La partenza è composta il più delle volte da note di lavanda ed agrumate.

Legnosa Agrumata Coniferosa

Qui troviamo le note di legni ove l’essenza di pino gioca un ruolo importante con note di testa agrumate.

Legnosa Speziata

Una discreta nota legnosa riscaldata da note speziate molto marcate quali pepe, noce moscata, chiodo di garofano, cannella…

Legnosa Ambrata

Un fondo costituito da note calde e ricche quali la vaniglia, le cumarine, il cisto-labdano, il patchouli ed il sandalo.

Legnosa Aromatica

Gli accordi di legni sono il fondamento di queste composizioni, spesso con lavanda, qualche volta verdi, ma sempre con note di testa aromatiche come timo, artemisia, mirto, rosmarino, salvia.

Legnosa Speziata Cuoiata

L’accordo legnoso speziato è rinforzato da note cuoio e animali, quali betulla e castoreum.

Legnosa Marina

L’accordo legnoso aromatico si armonizza con note marine che esaltano o modificano quelle di timo e artemisia.

Legnosa Fruttata

Alberi e frutti, nulla di più naturale. Vi si trovano le note fruttate di più recente introduzione o riscoperte.

Legnosa Muschiata

L’accordo legnoso è abbinato ad un accordo muschiato. Vi possono essere anche note speziate, fruttate, aromatiche o ambrate.

AMBRATA-ORIENTALE

Sotto la denominazione “ambrata-orientale” sono raggruppati i profumi con note dolci, cipriate, vanigliate, cisto-labdano, animali molto marcate. Esiste una tipica nota ambrata? Certamente. Guardate la voce ambrata leggera.

Sotto famiglie olfattive appartenenti alla famiglia Ambrata-Orientale:

Ambrata Leggera

E’ in questo gruppo che troviamo le fragranze ambrate più classiche. Si riconoscono per la loro leggiadria, il loro calore e la loro aura particolarmente dominante.

Ambrata Floreale Speziata

E’ particolarmente evidente una nota speziata ed il contributo deciso di note floreali, quali il garofano, su una base ambrata.

Ambrata Agrumata

Queste fragranze ambrate hanno a volte un carattere floreale. Le loro note agrumate di testa sono piuttosto pronunciate.

Ambrata Floreale Legnosa

In questo tipo di note ambrate, il carattere legnoso è caratteristico mentre le note di testa sono giocate su variazioni floreali.

Florientale

Una formulazione più delicata di note ambrate in una forte armonia olfattiva. Le note dominanti sono floreali, fresche, speziate, che si integrano bene in un bouquet molto ricco.

Ambrata Florale Fruttata

Le note ambrate sono molto decise. La nota floreale può essere diversificata. Le note fruttate sono in genere mela, pera, albicocca, fragola o prugna.

CUOIATA

E’ una formulazione tutta a sé. Un’idea di profumeria piuttosto differente con note secche, a volte molto secche, con lo scopo di ricreare l’odore caratteristico del cuoio (affumicato, legno bruciato, betulla, tabacco…) e di note di testa con inflessioni floreali.

Sotto famiglie olfattive appartenenti alla famiglia Cuoiata:

Cuoiata

E’ una formulazione tutta a sé. Un’idea di profumeria piuttosto differente con note secche, a volte molto secche, con lo scopo di ricreare l’odore caratteristico del cuoio (affumicato, legno bruciato, betulla, tabacco…) e di note di testa con inflessioni floreali.

Cuoiata Floreale

Sono le note cuoiate “lineari”, senza aggressività, esaltate da note floreali come violetta, iris etc.

Cuoiata Tabaccata

La nota cuoiata è temperata da accordi di legni, miele e fieno che caratterizzano i tabacchi biondi come quello della Virginia.

Classification des Parfums et Terminologie, a cura del Comité Français du Parfum, Société Française des Parfumeurs, Parigi 2001